Home » Arredamento d'interni » Arredamento Zen: Tante Idee per una Casa dallo Stile Puro

Arredamento Zen: Tante Idee per una Casa dallo Stile Puro

Arredamento d'interni
1130 0

Quando si parla di arredamento zen spesso si tende a confondere questo stile ben preciso con molteplici contaminazioni di provenienza orientale, in realtà quella ispirata al pensiero zen è una casa dallo stile pure ed estremamente essenziale.

Per meglio comprendere questo affascinante universo e la tendenza di design ad esso associata, andremo qui a proporvi una praticissima guida all’arredamento zen che parte dalla presentazione dei principi fondamentali della dottrina giapponese in esame, indispensabile per comprenderne la vera essenza, per poi passare ad un’analisi dei colori e dei vari ambienti della casa sino ad arrivare alla scelta di oggetti e complementi di arredo ben precisi.

Se siete alla ricerca di idee e suggerimenti pratici per arredare la vostra casa in stile zen senza commettere errori o cadere in facili contaminazioni, troverete sicuramente utile il materiale qui proposto:

La filosofia zen

La meditazione nella filosofia zen

La parola zen assume il significato di pensare, meditare e prende forma dal pensiero delle antichissime scuole di buddismo giapponesi volte alla ricerca della via della felicità che dovrà portare alla visione del cuore delle cose. La filosofia zen si concentra sulla vera natura della realtà e del cosmo in sé andando alla costante ricerca del satori (comprensione della realtà), un’esperienza transitoria capace di cambiare la mente e di portare al raggiungimento del bodhi (il risveglio) e lo fa attraverso una partecipazione attiva e consapevole al mondo.

Come usare pietre e sabbia nella filosofia zen

La filosofia zen si propone di liberare la mente per arrivare a praticare la vita nel migliore dei modi e la meditazione è alla base di tale scuola di pensiero. La felicità può essere raggiunta tramite la consapevolezza ed il distacco ritrovando quindi il contatto diretto con la natura e l’essenza dell’universo. Abbracciare il pensiero zen vorrà dire immergersi in atmosfere dove regna l’armonia e la tranquillità e per farlo bisognerà creare ambienti capaci di contribuire al raggiungimento della tranquillità interiore.

Arredamento zen

Casa arredata in stile zen

L’arredamento zen è volto a favorire la meditazione e più in generale il rilassamento della mente, si propone quindi di creare ambienti dove gli elementi naturali vadano a combinarsi con gli oggetti fino a trovare una sorta di equilibrio anche nella materia. L’idea è quella di riuscire a creare un ambiente, un contesto, capace di contribuire alla pace e all’armonia interiore. Si opterà per un arredamento essenziale dove la semplicità prende forma attraverso l’utilizzo di materiali di origine naturale, il legno in primis, ed attraverso l’inserimento di piante ed altri elementi primari come l’acqua.

Lo stile zen presenta molti elementi in comune con l’arredamento minimal per la sua costante ricerca di elementi essenziali e di linee pure, andremo adesso ad analizzare nel dettaglio le particolarità dei diversi ambienti partendo prima di tutto dalla scelta delle giuste tonalità.

I colori zen

Colori principali per l'arredamento zen

Come avrete sicuramente intuito dalla nostra breve introduzione alla filosofia zen, anche le tonalità scelte per arredamento, finiture e decorazioni dovranno armonizzarsi fino a raggiungere una sorta di armonia cromatica. I colori principali dell’arredamento zen abbracciano le variazioni che vanno dal bianco al verde, sfumature pastello che richiamano quelle della natura nel perfetto incontro con la purezza assoluta del bianco.

Ai cinque colori primari (ossia quelli mostrati nell’immagine in alto) ed alle loro molteplici sfumature, potrete aggiungere anche delle variazioni di azzurro che vadano a ricordare e rappresentare l’elemento acqua.

Il soggiorno zen

Idee su come arredare un soggiorno zen n.01

Una sensazione di libertà ed ampio respiro volta alla creazione di un ambiente accogliente e rilassante dove le luci naturali o artificiali infondo pace ed armonia… il soggiorno zen, elemento centrale della casa, dovrà presentare un arredamento essenziale realizzato attraverso l’inserimento di pochi mobili ma in una versione ricercata e ben distribuita.

Andranno eliminati orpelli ed oggetti privi di utilità in favore di un minimalismo caldo realizzato attraverso la scelta di materiali naturali, primo fra tutti il legno, e di rifiniture dalle tinte primarie. Perfetti sono i tavolini bassi da abbinare ad esempio a suggestivi pouf circolari e naturalmente a piante di svariato tipo capaci di portare la natura all’interno della propria casa.

Idee su come arredare un soggiorno zen n.02

Idee su come arredare un soggiorno zen n.03

La cucina zen

Idee su come arredare una cucina zen n.01

La costante ricerca di un equilibrio fisico e spirituale passa naturalmente anche dal cibo che scegliamo di mangiare e, in perfetta armonia con la visione zen, si ci troverà a trascorrere molto tempo in cucina dedicandosi proprio a lunghe e rilassanti preparazioni.

L’arredamento di una cucina zen dovrà quindi essere pratico e funzionale, perfetti sono gli ampi spazi di lavoro dove eseguire preparazioni a mano ritrovando sempre il contatto con la natura attraverso l’utilizzo del legno. Perfetti ed apprezzati in cucina sono ad esempio utensili e ciotole realizzate in bambù.

Idee su come arredare una cucina zen n.02

Idee su come arredare una cucina zen n.03

La sala da pranzo zen

Idee su come arredare una sala da pranzo zen n.01

Dopo la cucina eccoci pronti a concentrare l’attenzione sulla sala da pranzo zen. Secondo la tradizione giapponese i pasti andranno consumati su dei tavoli bassi intorno ai quali sedersi a gambe incrociate ma, se tale soluzione vi sembra troppo estrema, potrete creare un ambiente all’interno del quale inserire un classico tavolo da pranzo realizzato in legno oppure in pietra naturale. L’arredamento della sala da pranzo, così come quello dell’intera abitazione, dovrà essere essenziale.

Un utile consiglio è quello di collocare il tavolo da pranzo in corrispondenza di un’ampia finestra o di una parete scorrevole che permetta di ammirare o meglio ancora entrare in contatto con gli spazi esterni, ad esempio con un giardino o un bosco.

Idee su come arredare una sala da pranzo zen n.02

Idee su come arredare una sala da pranzo zen n.03

La camera da letto zen

Idee su come arredare una camera da letto zen n.01

L’arredamento zen per la camera da letto è fatto di colori rilassanti e di pochi e semplici elementi decorativi che possono collocarsi, in maniera discreta, accanto al letto ed agli armadi con ante scorrevoli preferibilmente in carta shij. Potreste inserire delle candele, tappeti e naturalmente delle piante, ad esempio dei bonsai o delle delicate orchidee.

Secondo la tradizione per un perfetto riposo notturno si dovrebbe optare per un futon o dei tatami sovrapposti, in ogni caso andranno bene anche dei letti bassi con struttura in legno oppure rivestiti in tessuto.

Idee su come arredare una camera da letto zen n.02

Idee su come arredare una camera da letto zen n.03

Il bagno zen

Idee su come arredare un bagno zen n.01

Ci spostiamo adesso alla scoperta dell’arredamento zen per il bagno: ambiente importantissimo della casa dove prendersi cura del proprio corpo ed entrare in stretto contatto con l’elemento acqua. Optate per ceramiche bianche ed elementi decorativi in legno e in pietra così da andare a ricreare il naturale incontro tra i diversi elementi che potremmo ammirare ad esempio all’interno di un giardino.

Perfetti sono inoltre i rubinetti a cascata ed i soffioni doccia ampi a basso flusso, senza infine dimenticare la presenza quasi obbligatoria di una vasca accogliente.

Idee su come arredare un bagno zen n.02

Idee su come arredare un bagno zen n.03

Gli oggetti zen

Come utilizzare i bonsai nell'arredamento zen

Finora abbiamo tenuto a precisare che quello promosso dall’arredamento zen è uno stile essenziale e minimalista volto alla ricerca della vera essenza delle cose ma, naturalmente, vi sono degli oggetti ed accessori che non potranno mancare in una casa zen, anzi andranno a caratterizzarla in maniera inequivocabile.

Tra i complementi di arredo che non potranno mancare ci sono prima di tutto le piante, dai bonsai ai bambù, perfette per portare l’elemento terra all’interno della propria casa, si passa poi alle suggestive fontane che permettono di ascoltare il fluire dell’acqua, alle pietre (tobi), veri e propri elementi sacri che rappresentano stabilità, solidità e fermezza, fino a statue e candele.

Altro oggetto immancabile è il giardino zen da tavolo, composto da sabbia e pietre, ossia l’oggetto che simboleggia gli elementi naturali ed aiuta nella meditazione trasmettendo calma e serenità

Come utilizzare le fontane nell'arredamento zen

Come utilizzare i giardini zen da tavolo nell'arredamento

Come utilizzare le statue nell'arredamento zen

Autore

Michela

“Ogni grande architetto è necessariamente un grande poeta. Deve essere un grande interprete originale del suo tempo, dei suoi giorni, della sua età.” Frank Lloyd Wright