Letti Sospesi a Scomparsa Verso l’Alto

2952 0
Letti-Sospesi-Scomparsa

Trasformare un ambiente ristretto in una camera polifunzionale è oggi possibile grazie a dei sorprendenti progetti di design, una camera da letto può trasformarsi in uno studio o un salottino nel giro di appena qualche minuto. Vi state chiedendo come tutto ciò sia possibile? Semplicemente optando per dei letti sospesi a scomparsa che andranno diretti verso l’alto.

Si tratta di una soluzione davvero ingegnosa ed originale che permette di sfruttare tutte le caratteristiche dei letti a scomparsa da parete utilizzando però lo spazio sempre vuoto del soffitto. Per meglio capire di cosa stiamo parlando andremo adesso a mostrarvi due modelli di letti sospesi a scomparsa che, con qualche piccolo accorgimento, è possibile installare anche a casa propria.

Iniziamo col presentarvi il letto sospeso a scomparsa ideato da Vincent Kartheiser. Il celebre attore Hollywoodiano, con una certa passione per il design ed una notevole inventiva in fatto di soluzione di arredo, ha installato all’interno della propria casa un letto che letteralmente scompare verso l’alto lasciando la camera ingombra e trasformandola in un adorabile salottino.

Foto del letto sospeso a scomparsa ideato da Vincent Kartheiser n.01

L’intuizione di Vincent Kartheiser è stata quella di attaccare il letto al soffitto mediante delle catene di acciaio che si agganciano direttamente alla struttura portante. Queste permettono di sollevare il letto tramite un semplice sistema di carrucole.

Foto del letto sospeso a scomparsa ideato da Vincent Kartheiser n.02

Sulla parte inferiore del letto è stato inserito un sistema di illuminazione a led in forma quadrata che, quando la struttura è ancorata al soffitto, funge da lampadario.

Foto del letto sospeso a scomparsa ideato da Vincent Kartheiser n.03

Vincent ha inoltre prestato particolare attenzione al fattore estetico e, come forse avrete già notato dagli scatti, la testiera del letto, realizzata in legno grezzo, rimane ancorata alla parete trasformandosi in una pratica ed elegante mensola.

Foto del letto sospeso a scomparsa ideato da Vincent Kartheiser n.04

Il secondo letto a scomparsa sospeso che vogliamo portare alla vostra attenzione è stato invece realizzato dal designer polacco Wiktor Jażwiec.

Foto del letto sospeso a scomparsa ideato da Wiktor Jazwiec n.01

La struttura portante di questo letto sospeso è realizzata in legno massello ed è ancorato al soffitto tramite quattro corde di una certa ampiezza e portata. Il sistema di sollevamento è affidato a quattro imponenti carrucole che, con il minimo sforzo e la massima celerità, permettono di portare il letto al soffitto.

Foto del letto sospeso a scomparsa ideato da Wiktor Jazwiec n.02

Foto del letto sospeso a scomparsa ideato da Wiktor Jazwiec n.03

Le quattro strutture esterne che fungono da ancoraggio per le corde sono dotate di luci a led variabili in diverse tonalità e personalizzabili come l’intera struttura.

Foto del letto sospeso a scomparsa ideato da Wiktor Jazwiec n.04

Foto del letto sospeso a scomparsa ideato da Wiktor Jazwiec n.05

Foto del letto sospeso a scomparsa ideato da Wiktor Jazwiec n.06

Il letto sospeso a scomparsa verso l’alto di Wiktor Jażwiec è completamente personalizzabile, può essere ordinato nelle dimensioni desiderate e viene realizzato in diverse finiture che vanno dal classico legno alla vernice laccata.

Foto del letto sospeso a scomparsa ideato da Wiktor Jazwiec n.07

Foto del letto sospeso a scomparsa ideato da Wiktor Jazwiec n.08

Foto del letto sospeso a scomparsa ideato da Wiktor Jazwiec n.09

Foto del letto sospeso a scomparsa ideato da Wiktor Jazwiec n.10

Quella ideata da Wiktor Jażwiec è una soluzione di arredo davvero perfetta per piccole abitazioni ed in generale per ambienti dagli spazi ristretti. Elegante, raffinato e personalizzabile, questo letto a scomparsa verso l’alto in versione sospesa può adattarsi a qualsiasi stile di arredo.

Foto del letto sospeso a scomparsa ideato da Wiktor Jazwiec n.11

Foto del letto sospeso a scomparsa ideato da Wiktor Jazwiec n.12

Autore

“Ogni grande architetto è necessariamente un grande poeta. Deve essere un grande interprete originale del suo tempo, dei suoi giorni, della sua età.” Frank Lloyd Wright