Skip to content Skip to sidebar Skip to footer
Home » Arredamento d'interni » Cucina con Isola: Dimensioni Minime, Misure e Distanze

Cucina con Isola: Dimensioni Minime, Misure e Distanze

Libertà di movimento, ampi piani di lavoro ed attenzione all’estetica… configurare la cucina in maniera corretta vorrà dire utilizzare uno spazio confortevole e funzionale al tempo stesso, questo vale in particolar modo per le cucine con isola che, proprio per via delle ampie dimensioni, necessitano di una progettazione particolarmente attenta.

Se vi state orientando verso l’acquisto di una cucina con isola questa piccola guida farà al caso vostro, andremo infatti ad illustrarvi quali sono le dimensioni minime, le misure e le distanze da rispettare per la definizione di un layout impeccabile.

Indice

Triangolo di lavoro

Nella progettazione di qualsiasi tipo di cucina il concetto di ergonomia assume un ruolo fondamentale, ruolo che diviene ancor più cruciale nell’organizzazione di una cucina con isola dove l’ampio spazio a disposizione dovrà essere suddiviso con attenzione. Studi specifici hanno definito quella che è l’ampiezza consigliata per il triangolo di lavoro, ossia il delinearsi di una figura geometrica ai cui angoli corrispondono zona cottura, lavello e frigorifero, che dovrà coprire una distanza complessiva (ottenuta sommando i tre lati) non maggiore di 6 metri. La distanza ottimale tra due punti dovrebbe invece essere di 90 cm, intervallata dal piano di lavoro.

Schema triangolo di lavoro cucina
Schema Valcucine

La struttura ad isola permette di posizionare proprio su questo elemento piano cottura e lavello, oppure nessuno dei due, andando così a disegnare una geometria che richiede particolari attenzioni per garantire il massimo in termini di comfort ed ottimizzazione del lavoro.

Dimensioni minime per cucina con isola

Se avete sempre desiderato una cucina con isola ma non disponete di grandi volumi, probabilmente vi starete chiedendo quali siano le dimensioni minime per poter dare forma a questo tipo di progetto. Se è possibile scegliete soluzioni open space, in modo da ampliare la percezione dello spazio, e tenete presente che occorreranno almeno 9 m² per assicurare movimenti agili intorno al corpo centrale. Posizionare l’isola a muro vi permetterà di occupare minore volumetria e potrebbe rappresentare una buona soluzione nel caso di metrature al limite.

Misure minime cucina con isola n.01
Pensarecasa
Misure minime cucina con isola n.02
Pensarecasa
Misure minime cucina con isola n.03
Pensarecasa

Dimensioni minime isola

Veniamo adesso alla definizione delle dimensioni minime dell’isola, tenendo sempre presente che un progetto può essere personalizzato liberamente, possiamo affermare che un’isola dovrà avere una larghezza minima di 90 cm ed una profondità di 60 cm. Tali dimensioni si applicano di base ad isole che assolvono alla funzione di solo piano di lavoro e possono essere aumentate liberamente, se lo spazio lo consente, così da essere sempre più pratiche.

Misure minime isola cucina n.01

Se l’isola andrà ad ospitare il piano cottura oppure il lavello, la sua grandezza dovrà essere aumentata, si parte in questo caso da una larghezza di almeno 200 cm fino ad arrivare ad una profondità di 120 cm.

Misure minime isola cucina n.02
Pensarecasa

L’inserimento contemporaneo di piano cottura e lavello sull’isola dovrà infine tenere conto anche del piano di lavoro che dovrà intervenire a separarli, in questo caso bisognerà considerare un piano di almeno 90 cm ed una profondità di almeno 120 cm.

Per quanto riguarda invece l’altezza dell’isola l’ideale è che essa corrisponda a quella della classica cucina, quindi tra gli 85 ed i 90 cm. Potrete poi scegliere di affiancare ad essa un tavolo snack per la colazione, in posizione rialzata, oppure un tavolo integrato da posizionare più in basso o sulla stessa altezza.

Misure minime isola cucina n.03

Distanze minime tra cucina e isola

Rimaniamo in tema di misure e dimensioni minime di una cucina con isola per mostrarvi attraverso dei progetti planimetrici le distanze che dovranno intercorrere tra i diversi elementi. Per prima cosa occorrerà ricordare che l’isola richiede uno spazio circostante libero tra i 90 ed i 120 cm, spazio indispensabile per muoversi agevolmente ed aprire cassetti ed ante.

Misura distanze minime isola cucina n.01

Se considerate che maggiore spazio in termini di piano di lavoro vorrà dire dare la possibilità a due o più persone di collaborare ai fornelli, occorrerà tenere conto dello spazio necessario ad entrambe per muoversi, il nostro consiglio è quello di rispettare la distanza di almeno 1 metro tra isola e componenti lineari della cucina.

Misura distanze minime isola cucina n.02

Misura distanze minime isola cucina n.03

Tipologie di isola

Se credete che progettare una cucina con isola sia un gioco da ragazzi preparatevi a ricredervi… la sua messa a punto richiederà infatti una specifica predisposizione degli impianti nonché la scelta di vari elementi che andranno a trasformare radicalmente l’ambiente. Diamo quindi uno sguardo alle diverse tipologie di isola che potrete scegliere per la vostra casa.

Iniziamo dall’isola con piano cottura e snack, si tratta di una configurazione dal carattere molto versatile che permette di avere a disposizione un piano per la colazione o anche per il pranzo e la cena anche in spazi ridotti. A livello estetico regala incantevoli suggestioni vista la possibilità di inserire la mensola snack in posizione rialzata ed abbinare ad essa dei ricercati sgabelli.

Tipo isola cucina n.01
Valcucine

Altra alternativa a dir poco pratica è quella che vede l’isola con tavolo integrato. In presenza di una volumetria abbastanza ampia si potrà agganciare il tavolo direttamente all’isola, si tratta di una configurazione estremamente pratica ed altrettanto suggestiva vista anche la possibilità di scegliere forme particolari per il tavolo magari da posizionare in un angolo.

Tipo isola cucina n.02
Valcucine

Per sfruttare al meglio gli spazi è sempre consigliabile optare per l’installazione di un’isola contenitore, ossia un elemento che faccia da piano di lavoro ed offra allo stesso tempo ampi volumi per cassetti e ripiani.

Tipo isola cucina n.03

Se invece decidete di dotare la vostra isola di una zona cottura dovrete tenere conto non soltanto dell’alimentazione del piano, quindi dell’eventuale installazione di impianti per il metano o per piani a induzione, ma anche dell’inserimento di una cappa di aspirazione in posizione centrale.

Tipo isola cucina n.04
Pensarecasa

Altra alternativa è quella di inserire sul piano dell’isola sia la zona di cottura che il lavello, ad essi andrà ad affiancarsi il piano di lavoro così da avere a disposizione una postazione altamente dinamica.

Tipo isola cucina n.05
Lago

Progetti di cucine con isola

Modello di cucina con isola n.01

Modello di cucina con isola n.02

Modello di cucina con isola n.03

Modello di cucina con isola n.04

Modello di cucina con isola n.05

Modello di cucina con isola n.06

Modello di cucina con isola n.07

Modello di cucina con isola n.08

Modello di cucina con isola n.09

Modello di cucina con isola n.10

Modello di cucina con isola n.11

Modello di cucina con isola n.12

Modello di cucina con isola n.13

Modello di cucina con isola n.14

Modello di cucina con isola n.15

Modello di cucina con isola n.16

Modello di cucina con isola n.17

Modello di cucina con isola n.18

Modello di cucina con isola n.19

Modello di cucina con isola n.20