Skip to content Skip to sidebar Skip to footer
Home » Arredamento d'interni » Come Dividere Cucina e Soggiorno con una Parete in Vetro

Come Dividere Cucina e Soggiorno con una Parete in Vetro

Quello regalato dal vetro è un effetto sempre elegantissimo e versatile, soprattutto nella progettazione di interni il suo utilizzo può davvero fare la differenza andando a modificare radicalmente la percezione di un ambiente.

In particolare vogliamo concentrarci sulla realizzazione di pareti in vetro per dividere la cucina ed il soggiorno creando così una separazione tanto netta quanto invisibile. L’installazione di una parete in vetro non richiederà grandi interventi strutturali riuscendo allo stesso tempo a non rendere troppo angusti gli interni. Ma andiamo con ordine e scopriamo come dividere cucina e zona living utilizzando questa tipologia di pareti che potranno essere caratterizzate da un design puramente minimalista oppure decorativo.

Pareti in vetro per dividere cucina e soggiorno

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.01
Garofoli

Come probabilmente già saprete se state considerano di dividere gli ambienti con strutture in vetro, queste presentano l’indubbio vantaggio di andare a creare una parete trasparente. La luce non verrà ostacolata e gli spazi sembreranno decisamente ariosi, proprio come quelli di un open space, ma, allo stesso tempo, si potrà creare una netta separazione tra la cucina ed il soggiorno schermando così all’occorrenza anche vapori, fumi o rumori.

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.02
Garofoli
Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.03
Garofoli
Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.04
Garofoli
Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.05
Henry Glass
Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.06
Henry Glass
Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.07
Henry Glass

Nel progettare una parete in vetro per prima cosa bisognerà scegliere il sistema di apertura, potrete optare per versioni scorrevoli oppure con anta a battente tenendo conto dello spazio e della struttura che andrà ad ospitarla. Parlando di aperture si potrà optare per sistemi con parti fisse ed un’anta apribile, creando così una vera e propria porta, oppure scegliere soluzioni che all’occorrenza permettano un’apertura decisamente ampia magari sfruttando al meglio il sistema scorrevole oppure a libro.

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.08
Henry Glass
Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.09
Henry Glass
Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.10
Henry Glass
Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.11
Henry Glass
Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.12
Henry Glass
Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.13
Casali

Il design sarà naturalmente un altro elemento fondamentale da considerare. La parete in vetro potrà presentarsi nella sua versione più essenziale ed elegante, quindi in piena trasparenza, oppure potrà essere impreziosita da particolari decori o effetti ottici che andranno così a creare percezioni molto ricercate. Potrete anche realizzare delle pareti curve oppure scegliere dei profili neri a quadri che ricordano le tanto apprezzate atmosfere industrial.

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.14
Casali
Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.15
Casali

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.16

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.17

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.18

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.19

Una parete in vetro a tutta altezza particolarmente ampia farà sì che la comunicazione tra cucina e soggiorno sia impeccabile. Occorrerà quindi progettare questi spazi proprio come se la parete non esistesse creando una sorta di continuità anche nel posizionare gli elementi di arredo come divani, tavoli o isole.

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.20

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.21

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.22

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.23

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.24

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.25

Ulteriore opzione potrà essere quella di creare una parete in vetro a mezza altezza, ossia che parta ad altezza ad esempio dal piano di lavoro della cucina. Questa soluzione si presenta più pratica all’interno di piccoli ambienti visto che permette di sfruttare al meglio le pareti adiacenti senza tuttavia rinunciare a trasparenza ed ariosità.

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.26

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.27

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.28

Suggerimenti per dividere la cucina e il soggiorno con una parete in vetro n.29