Skip to content Skip to sidebar Skip to footer
Home » Bioedilizia » Tiny House Ikea: la Minicasa Sostenibile e Chic

Tiny House Ikea: la Minicasa Sostenibile e Chic

Da sempre specializzata nell’organizzazione e nell’ottimizzazione dei piccoli spazi, Ikea ha finalmente deciso di dare forma ad un progetto per una minicasa autosufficiente ed accogliente.

Realizzata in collaborazione con l’azienda Escape, da anni attiva proprio nel settore della costruzione di curatissime tiny house, questa piccola casa è volta a produrre un basso impatto ambientale regalando al tempo stesso tutto il comfort che solo uno spazio su misura sa regalare.

Andiamo allora a scoprire il meraviglioso progetto Ikea – Escape presentandovi nel dettaglio tutte le caratteristiche di questa mini casa, mostrandovi gli interni e svelandovi per finire il suo prezzo sul mercato.

Indice

Perché scegliere una tiny house

Idee tiny house

Negli ultimi anni le micro case hanno attirato sempre più l’attenzione sul mercato internazionale, l’idea di riuscire a costruirsi un piccolo rifugio ad un prezzo contenuto, magari in un luogo immerso nel verde è il sogno di molti. Se ad un primo sguardo tale scelta potrebbe sembrare azzardata, visti proprio gli spazi abitativi ridotti, bisognerà tenere conto di diversi fattori di natura economica ed ecosostenibile.

Le tiny house sono progettate per garantire un basso impatto ambientale, si tratta di moduli abitativi autonomi che, grazie proprio alle dimensioni ridotte, garantiscono poche emissioni e vengono costruite con materiali ecologici. Questo vale naturalmente anche per la tiny home Ikea che adesso andremo a scoprire nel dettaglio.

Tiny house Ikea – Escape

Progetto tiny house Ikea n.01

Come vi abbiamo già accennato, la tiny house Ikea prende forma grazie alla collaborazione dell’azienda Svedese con l’Americana Escape. La base costruttiva scelta è quella di un camper ed in particolare è stato utilizzato, personalizzandolo, il modello Vista Boho XL, questo sistema è dotato di pannelli solari, scaldabagno e toilette per il compostaggio.

La struttura è realizzata in legno di cedro, con finestre a bassa emissione e tetto in metallo. Misura poco più di otto metri e può essere quindi facilmente agganciata ad un veicolo.

Progetto tiny house Ikea n.02

Interni tiny house Ikea

Progetto tiny house Ikea
Veniamo adesso agli interni, quindi all’organizzazione ed all’arredamento scelto da Ikea per la sua tiny house. La pianta è ovviamente rettangolare e si sviluppa su un’unico livello creando quindi uno spazio open space dove convivono zona notte, living e cucina.

Progetto tiny house Ikea n.03

Progetto tiny house Ikea n.04

Gli interni sono rivestiti in legno di pino dipinto di bianco per dare una sensazione di più ampio respiro, mentre gli arredi sono realizzati con materiali di riciclo. Ad esempio le eleganti ante nere della cucina sono ricavate da bottiglie riciclate. Per la cucina è stato scelto di inserire un pratico piano a induzione portatile che può essere riposto quando non occorre.

Troviamo poi un comodo divanetto contenitore, un pratico tavolo salvaspazio e naturalmente il letto.

Progetto tiny house Ikea n.05

Piccolo ma funzionale, il bagno dispone di una doccia, di un lavello stretto e pratici contenitori da fissare alle pareti.

Progetto tiny house Ikea n.06

Idee di arredamento Ikea

Vogliamo adesso mostrarvi qualche altre idea creativa per arredare una tiny house con elementi Ikea, ecco un progetto realizzato da una socia Ikea che è riuscita finalmente a dare forma al suo sogno di avere un piccolo rifugio immerso nel verde della Svizzera.

Idee di arredamento per tiny house Ikea n.01

Idee di arredamento per tiny house Ikea n.02

Idee di arredamento per tiny house Ikea n.03

Idee di arredamento per tiny house Ikea n.04

Idee di arredamento per tiny house Ikea n.05

Idee di arredamento per tiny house Ikea n.06

Idee di arredamento per tiny house Ikea n.07

Prezzi della tiny house Ikea

Con ogni probabilità vi starete adesso chiedendo quale sia il presso di una tiny house Ikea… il suo costo parte dai $47.550 e prevede la possibilità di aggiungere ulteriori opzioni a livello progettuale.